Laboratori della cittadinanza partecipata

Nel mese di novembre del 2012 le associazioni Libera e R.I.M.E. hanno partecipato al progetto Laboratori della cittadinanza partecipata contribuendo alla realizzazione del III modulo, dedicato all’educazione alla legalità. Il modulo si è articolato in 10 ore in ciascuna delle due scuole coinvolte nel progetto: l’Istituto Professionale Industria e Artigianato Jožeph Stefan e l’Istituto Tecnico Professionale da Vinci – Carli – de Sandrinelli. L’obiettivo principale del percorso è stato quello di rendere consapevoli i ragazzi della responsabilità di cui sono investiti in quanto cittadini e dell’impegno necessario per rendere migliore la società di cui fanno parte. Una speciale attenzione è stata posta al fenomeno mafioso, vero e proprio cancro che prospera in assenza di un tessuto sociale sano e attivo.

 

Le attività svolte sono state le seguenti:

 

I. Quiz di carattere storico sull’epoca dei totalitarismi.

II. Realizzazione di un cartellone nel quale vengono messi in evidenza i diritti fondamentali del cittadino e gli articoli della Costituzione che li tutelano.

III. Breve introduzione alla nascita dell Costituzione e ascolto del discorso di Piero Calamandrei.

IV. Brainstorming sul concetto di democrazia, seguito da dibattito volto a mettere in luce i caratteri essenziali di quest’ultima sia dal punto di vista istituzionale sia da quello ideologico.

V. Visione del film Il portaborse di Daniele Luchetti, seguita da dibattito su cause ed effetti della degenerazione del sistema democratico.

VI. Brainstorming sul concetto di mafia.

VII. Introduzione storica al fenomeno mafioso, alla sua nascita e alla sua evoluzione.

VIII. Analisi di alcune tappe fondamentali per il contrasto alle mafie.

IX. Introduzione al concetto di antimafia sociale e presentazione dell’associazione Libera.